1. Home
  2. Ispezioni
  3. Ispezione Impianti di messa a terra

Ispezioni sugli impianti di messa a terra

D.P.R. 462/2001

ANCCP Certification Agency S.r.l. è un organismo d’ispezione di tipo A, accreditato con Accredia e abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico con Decreto Ministeriale del 27/09/2002 a effettuare le verifiche periodiche e straordinarie secondo il DPR 462/2001 per le seguenti tipologie d’impianto:
1) Installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche
2) Impianti di messa terra d’impianti alimentati a 1000 V
3) Impianti di messa terra d’impianti alimentati con tensione oltre 1000 V
4) Impianti di luoghi con pericolo d’incendio od esplosione

A chi si rivolge

Il servizio è rivolto al datore di lavoro che ha dipendenti, o soggetti ad essi equiparati dalla giurisprudenza del diritto sul lavoro, e che è soggetto all’effettuazione di verifiche periodiche e straordinarie secondo il D.P.R. 462/2001.
Il DPR 462/01 si applica nelle attività dove c’è almeno un dipendente (o una figura equiparata) e disciplina le verifiche degli impianti di terra, dei dispositivi di protezione contro i fulmini e degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione. Le verifiche ai sensi del DPR 462/01 possono essere effettuate, a scelta del datore di lavoro, dalle Asl/Arpa oppure da un organismo abilitato dal Ministero. (Gli installatori e i professionisti possono verificare tali impianti ai fini della regolare manutenzione, ma non ai sensi del DPR 462/01).
La periodicità delle verifiche è stabilità dal DPR 462/01:
  • quinquennale per gli impianti installati in ambienti ordinari;
  • biennale per gli impianti installati nei cantieri, nei locali adibiti ad uso medico, negli ambienti a maggior rischio in caso di incendio.

La normativa

Ai sensi del DPR 462/01, art. 2, comma 2, per denunciare l’impianto di terra e i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, il datore di lavoro deve inviare entro 30 giorni dalla messa in esercizio dell’impianto la dichiarazione di conformità all’INAIL e all’ASL/ARPA territorialmente competenti (la denuncia degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione deve essere inviata soltanto all’ASL/ARPA).
L’INAIL, a partire dal 27 maggio 2019, ha messo a disposizione degli utenti l’applicativo CIVA, fruibile via internet, per la gestione informatizzata di diversi servizi di certificazione e verifica tra cui la denuncia degli impianti di messa a terra e la denuncia dei dispositivi di protezione contro 1e scariche atmosferiche. Occorre pertanto utilizzare il nuovo canale informatico e le imprese installatrici sono obbligate a consegnare ai datori di lavoro che presentano la denuncia tramite l’applicativo CIVA, la DICO in formato digitale firmata elettronicamente. (Rimane la possibilità di presentare la denuncia tramite lo sportello unico per le attività produttive laddove disponibile).
Si rammenta che l’INAIL effettua verifiche a campione sugli impianti denunciati, a titolo oneroso per il datore di lavoro. Se l’impianto viene inserito nel campione di verifica, il datore di lavoro riceve un’apposita notifica via mail. La verifica a campione effettuata dall’INAIL non influisce sulla periodicità delle verifiche periodiche effettuate ai sensi del DPR 462/01 dall’ASL o da un Organismo abilitato.

CONTATTACI

Puoi contattare il personale della ANCCP Certification Agency per qualsiasi tipo di informazione sui servizi offerti, per richiedere un preventivo.

Richiesta info servizi ANCCP

Compila questo modulo per richiedere informazioni

    Menu
    Cert. di prodotto Cert. di sistema Ispezioni Formazione