1. Home
  2. Ispezioni
  3. Ispezione Impianti di messa a terra

Ispezioni sugli impianti di messa a terra

D.P.R. 462/2001

La normativa europea

Il DPR 462/01 prevede che il datore di lavoro denunci all’INAIL e all’ASL/ARPA territorialmente competenti, entro 30 giorni dalla messa in esercizio, l’impianto di messa a terra e gli eventuali dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche.

La denuncia degli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione deve essere invece inviata soltanto all’ASL/ARPA.

La dichiarazione di conformità DM 37/08 rilasciata dall’istallatore rappresenta l’omologazione dell’impianto.

L’INAIL, a partire dal 27 maggio 2019, ha messo a disposizione degli utenti l’applicativo CIVA, fruibile via internet, per la gestione informatizzata di diversi servizi tra cui la denuncia degli impianti di messa a terra e la denuncia dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche.

Il datore di lavoro è tenuto a far sottoporre gli impianti a verifica periodica ogni 5 anni. Per queste verifiche si può avvalere di ASL / ARPA o di Organismi di Ispezione autorizzati dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

Gli impianti installati in cantieri, in ambienti medici, o in luoghi a maggior rischio di incendio devono invece essere sottoposti a verifica ogni 2 anni.

È nelle facoltà degli Organi di vigilanza effettuare ispezioni a campione sugli impianti per assicurarsi dell’effettuazione delle verifiche periodiche da parte del datore di lavoro.

La verifica a campione effettuata dall’ ASL / INAIL non influisce sulla periodicità delle verifiche periodiche effettuate dagli altri Organismi abilitati secondo le disposizioni del DPR 462/01.

Il servizio di ANCCP

ANCCP Certification Agency è un Organismo di Ispezione di tipo A, accreditato con Accredia e abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico per effettuare le verifiche periodiche e straordinarie secondo il DPR 462/2001 per le seguenti tipologie d’impianto:

1) Installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche

2) Impianti di messa terra d’impianti alimentati a 1000 V

3) Impianti di messa terra d’impianti alimentati con tensione oltre 1000 V

4) Impianti di luoghi con pericolo d’incendio od esplosione

Chi è interessato

Il servizio è rivolto a tutti i datori di lavoro che, come tali, hanno dipendenti, o soggetti ad essi equiparati, che svolgono le proprie mansioni in aree di lavoro ove sono presenti impianti elettrici di messa a terra, dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, o impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.

CONTATTACI

Richiedi a ANCCP informazioni sui servizi offerti e per avere un preventivo.

Richiesta info servizi ANCCP

Compila questo modulo per richiedere informazioni

    Menu
    Cert. di prodotto Cert. di sistema Ispezioni Formazione
    X